Killmonger ed i suoi costumi hanno davvero qualcosa a che vedere con Tupac?

 

Se conosci il film Black Panther allora forse saprai di cosa stiamo parlando, si tratta di una pellicola  che dal momento in cui è stata lanciata nelle sale ha incuriosito un po’ tutti, al momento è uscita anche una nuova versione, in parte rinnovata ed in formato Blu – ray.

Se ancora non l’avessi visto ti consigliamo di farci un pensierino perchè merita, ad ogni modo, nella versione in blu – ray sono stati aggiunti anche alcuni contenuti speciali, che vanno in un certo senso ad arricchire il pacchetto, troviamo quindi dettagli importanti legati per lo più a quelli che sono i principali personaggi del Regno di Wakanda.

Vengono rivelati alcuni retroscena interessanti, perfetti per i curiosoni e per gli amanti del genere; tra questi ad esempio si parla dei tanti gioielli utilizzati nel film e quindi indossati dai personaggi, dove chiaramente non tutti sanno che questi sono per lo più riconducibili alle tribù africane.

Non ci si è certo fermati qui, perché a richiamare molto l’attenzione è stato poi Killmonger, un personaggio controverso interpretato da Michael B. Jordan; più che altro ci si è soffermati per lo più sui costumi utilizzati.

Per chi non lo sapesse dietro Killmonger c’è una storia, bisognerebbe scoprirla, perché lui risulta essere l’unico vero personaggio nato nel Wakanda, che però si differenzia da tutti gli altri, perchè ha un modo di vestire tutto suo, ispirato per lo più alla cultura occidentale.

Egli è cresciuto negli Stati Uniti, quindi le influenze non gli mancano affatto, ha sempre voluto distinguersi, ed a quanto pare ci è riuscito alla grande!

 

LEGGI ANCHE   Rap Bologna, a Bologna ogni domenica ci sono novità!

Tutta la verità sui costumi utilizzati nel film Black Panther

A darci una visione ben diversa sono proprio i produttori del film e per l’appunto sembra che i costumi di scena utilizzati da Killmonger sono per lo più ispirati ad un mostro sacro, una leggenda della musica rap, vale a dire !

Tutti conosceranno il rapper per eccellenza, morto nel lontano 1996 a seguito di un conflitto a fuoco, un personaggio che non si scorda facilmente e che ancora oggi è considerato come un punto di riferimento per tantissimi ragazzi che si avvicinano a questa musica.

Killmonger si fa notare eccome per il suo abbigliamento, che indubbiamente presenta alcuni dettagli tipici degli anni 90, infatti dandogli un’occhiata più da vicino è possibile notare i jeans oversize, così come anche i pantaloni vistosamente larghi e la classica canotta; in quegli anni si vestivano un po’ tutti così, quindi era davvero semplice identificarsi.

Coogler regala altri interessanti retroscena e questa volta si sofferma per lo più sul simbolismo, ma non tanto toccando gli accessori, quanto i colori di alcuni dettagli della giacca di Killmonger; in questo caso possiamo trovare il colore blu, che a quanto pare sembra simboleggiare la colonizzazione, insomma dettagli di grande importanza, così come anche la presenza di oro visibile nelle scene iniziali, che a loro volta va a simboleggiare l’appartenenza ad una stirpe per eccellenza quale la stirpe reale.

Black Panther è senza dubbio un film interessante, goditelo e dicci cosa ne pensi!

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.