Il rapper Drew di Arona prova a combattere contro le tante minacce di morte ricevute!

 

Drew è un ragazzo semplice, amante del rap che ha deciso un bel giorno di creare un dissing verso tutti i suoi colleghi della scena, che sfruttano la musica per mandare messaggi sbagliati, incitando gli ascoltatori ad utilizzare droghe, ed abbracciare la violenza in ogni sua forma.

Il suo vero nome è Andrea Arrigoni ed è un ragazzo di Arona, il suo gesto è stato molto coraggioso, ma d’altro canto non è andato tutto come sperava, infatti, dal preciso momento in cui è stata lanciata la canzone Dissing Trap, ha iniziato a ricevere tantissime minacce di morte, se ne contano più di 2000, per un brano che comunque su Youtube ha ricevuto un gran bel riscontro in termini di visualizzazioni.

Ovviamente Drew non è stato mani in mano, al contrario, ha deciso di denunciare il tutto e lo si può notare anche dalla sua pagina Facebook, in cui ci sono scatti e video che lo ritraggono mentre legge alcune delle tantissime minacce ricevute, ma si sofferma anche a spiegare il perchè del suo brano e qual’è effettivamente il significato delle sue parole, che forse in molti non hanno compreso.

Egli sottolinea che l’atteggiamento di tante persone è totalmente fuori luogo, non si può augurare la morte con tale semplicità e farlo anche per la sua famiglia, insomma è inammissibile, ecco perché intende tutelarsi e tutelare ogni persona che tiene realmente a lui; una gran bella parte di messaggi intimidatori sono arrivati da profili falsi, creati proprio con lo scopo di ledere la sua persona, ma per ora è tutto nelle mani della polizia postale che sicuramente riuscirà ad aiutarlo.

 

LEGGI ANCHE   Shiva: esce "Solo" del rapper 18enne

Quale era effettivamente il significato del suo video?

Drew non si nasconde e va fino in fondo, così spiega che il suo video doveva essere indirizzato per lo più ai tanti ragazzini che si affacciano al mondo del rap, che iniziano ad ascoltare canzoni, ed a seguire cantanti che popolano la scena attuale, insomma, proprio loro, con un’età compresa tra i 10 ed i 13 anni hanno scritto ingiurie pazzesche senza nemmeno fermarsi a comprenderne il senso.

Ragazzi così giovani che si fanno trascinare dalla massa senza comprendere il senso del dissing, o meglio della sua accusa; Drew voleva semplicemente far arrivare un messaggio diverso, facendo capire a tutti che il rap non è violenza, e non deve nemmeno spingere a consumare droga, forse il suo errore è stato quello di essere leggermente ironico, proprio per rafforzare il messaggio, ma se ci pensiamo bene, in tantissimi pezzi trap si fa proprio questo, eppure in tanti non l’hanno compreso.

Nonostante tutto Drew si dice in parte soddisfatto, perché non ha ricevuto solo ed esclusivamente insulti pesanti, ma anche commenti e messaggi positivi, di persone che hanno apprezzato il suo nobile gesto, tanto che il canale da 200 iscritti è balzato a ben 1300 iscritti in pochissimo tempo, insomma, una bella dimostrazione di come la musica possa essere influente.

Lui non costringe di certo ad ascoltare ogni sua produzione, la libertà è un bene prezioso, ma forse sarebbe il caso che le persone prive di rispetto e valori si dedicassero a qualcosa che possa aiutarli a crescere soprattutto umanamente.

Noi supportiamo il rap pulito ed i messaggi che arrivano al cuore …

LEGGI ANCHE   La vittoria di Drake ai Billboard Award!

Crediti foto: Facebook

Commenti

commenti

, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.