Xero Trauma: la nostra intervista al rapper emergente

 

musicworldnews.it: ciao Xero Trauma presentati chi sei e da dove vieni?

Xero Trauma: Sono Oreste Mitrotti classe 93, in arte “Xero Trauma”, Nato a Monopoli in provincia di Bari.

musicworldnews.it: come ti sei avvicinato alla musica Rap?

Xero Trauma: Il Rap l’ho conosciuto a soli 7 anni, ricordo ancora alle elementari quando ascoltavo gli Articolo 31. Verso i 10 anni ho iniziato ad ascoltare Noyz Narcos, Fabri Fibra, Mondo Marcio, Eminem, 50 Cent e Snoop Dog.

musicworldnews.it: come nasce la tua musica?

Xero Trauma: partendo dal presupposto che ascolto ogni genere musicale, la passione in se, ce l’ho fin da piccolo. Mio zio è batterista quindi andavo a vedere i suoi concerti appassionandomi sempre di più al mondo della musica. A 14 anni scrissi il mio primo testo mai registrato, a 17 anni, invece ho messo in pratica ciò che davvero volevo fare, ho iniziato a fare rap come sfogo per l’ansia.

musicworldnews.it: progetti futuri?

Xero Trauma: ho un progetto abbastanza importante, ed è quello di fare un album interamente prodotto con artisti dell’etichetta con cui collaboro (Alba Agency & Records), oltre al discorso di trasferirmi a Milano per coltivare la mia passione.

musicworldnews.it: hai partecipato a qualche live contest?

Xero Trauma: ho partecipato al “Pepsi Beat On Stage” aprendo il dj set di Jake La Furia e Max Brigante e in seguito ho partecipato ad un contest a Torino con apertura di Shade e Blue Virus vincendo la registrazione gratuita nel loro studio.

musicworldnews.it: come mai il tuo ultimo brano si chiama ROBERTO CARLOS?

Xero Trauma: ho voluto dare questo titolo al brano perché è presente un cambiamento di flow continuo proprio come ROBERTO CARLOS che riusciva a ricoprire qualsiasi ruolo in campo.

musicworldnews.it: qual è il tuo pensiero sull’avvento dei social e di Spotify?

Xero Trauma: penso che siano importanti strumenti nelle mani dei giovani artisti emergenti, perché con costi ridotti permettono con molta facilità la divulgazione della loro arte.

musicworldnews.it: che opinione hai sul panorama artistico musicale in Italia?

Xero Trauma: in linea generale potrei dire che purtroppo ci sono diversi artisti senza talento e bravura che hanno successo solo grazie ai grandi investimenti finanziari che hanno avuto;  poi invece ci sonò giovani talenti che rimangono in sordina perché schiacciati dai ‘big’.

musicworldnews.it: più soddisfazioni o delusioni inseguendo la musica?

Xero Trauma: sono sincero prima di avere qualche soddisfazione ci sono state molte delusioni, ma quest’ultime sono quelle che ti spingono a mettercela tutta e ti aiutano a migliorare sempre più.

musicworldnews.it: che valenza ha l’aspetto estetico sul palco?

Xero Trauma: l’aspetto estetico sul palco molte volte fa tanto, sapersi muovere e comunque avere un outfit particolare dà sempre all’occhio, sicuramente è una marcia in più per l’artista.

musicworldnews.it: grazie per il tuo tempo Xero, ascoltiamo e guardiamo sotto un tuo pezzo, a presto.

Commenti

commenti

, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.