Fuori ora la nostra intervista al rapper NP SCHOOLKID

musicworldnews.it: Ciao NP Schoolkid! Raccontaci com’è nato il tuo nuovo singolo “Tardi”, dal mood estivo non convenzionale, e da cosa hai tratto ispirazione.

NP SCHOOLKID: Il singolo è nato per caso una sera. Io e il mio videomaker stavamo montando un video e nello stesso momento il mio producer stava provando alcuni beat e così è nato quello principale. Ci siamo ispirati ad uno stile diverso rispetto a quello delle usuali sonorità estive. Non volevamo che il risultato fosse la solita canzone reggaeton anche se apprezziamo il genere, ma qualcosa di più bounce che spingesse le persone a ballare e a muoversi. In questo modo è nata “Tardi”. Quando ci abbiamo lavorato eravamo in fissa con la canzone “Freaky” di Tory Lanez e così ci siamo un po’ ispirati a quel mood.

Tardi cover

musicworldnews.it: I tuoi brani e relativi videoclip rimangono subito impressi nella memoria perché dallo stile più personale, diverso da quelli di molti altri artisti della scena. Che tipo di ricerca porti avanti per la scrittura dei pezzi?

NP SCHOOLKID: Grazie, i miei pezzi solitamente nascono dal mio stato d’animo del momento. La mia scrittura è influenzata da quello che vivo tutti i giorni. Ho avuto molti periodi di sofferenza che mi hanno portato ad una visione più malinconica delle cose che traspare nella scrittura. Ma la mia determinazione è sempre rimasta la stessa e infatti i prossimi brani avranno un mood totalmente differente rispetto a quelli già pubblicati. Penso che la musica sia davvero la mia ancora di salvezza, perché mi permette di esprimere e sfogare tutto ciò che ho in mente. Io e il mio gruppo di lavoro teniamo inoltre a curare particolarmente anche i videoclip perché riteniamo importante presentare un’immagine curata e adeguata al contenuto.

musicworldnews.it: Ti consideri un artista più legato al genere trap, a quello rap o ad una sorta di crossover tra entrambi?

NP SCHOOLKID: Mi definisco un “artista”, nei limiti logicamente. Amo cantare e utilizzare delle melodie di genere trap o pop, ma amo molto anche il rap classico. Nasco da rapper, mi sono evoluto come gran parte dei nuovi artisti ed ora non posso dire di essere legato più alla trap o al rap perché sinceramente nei miei pezzi amo variare.

musicworldnews.it: Quali sono, secondo te, i lati positivi e negativi della scena trap e rap italiana?

NP SCHOOLKID: A mio parere un lato negativo è che ormai si stanno creando troppi personaggi da social che basano la propria musica sull’immagine che danno di loro stessi su Instagram. Cercano di attirare l’attenzione adottando determinati comportamenti sui social e diventando così virali, non per la musica ma per le loro azioni, definendosi inoltre artisti. Una cosa invece molto positiva è che finalmente in Italia il rap è diventato un genere molto forte e apprezzato grazie a tutti gli artisti che hanno fatto i passi giusti.

musicworldnews.it: Come sono nate le tue collaborazioni con BSMNT Basement di Brescia, la realtà booking – club live più innovativa della trap culture e The Saifam Group, etichetta discografica che ha lanciato artisti come Fabri Fibra, Club Dogo e Bassi Maestro?

NP SCHOOLKID: La collaborazione con BSMNT è nata un po’ all’improvviso. Io ero in contatto con uno dei loro DJ che apprezzava la mia musica. Una sera sono stato chiamato per un live nel loro locale e da lì in poi siamo rimasti in contatto. Ho partecipato ad una loro compilation e alla fine è arrivato il primo contratto di management. Siamo amici prima di tutto ed è questo che conta, io credo nel loro lavoro e loro credono in me. Con The Saifam Group è nato tutto tramite BSMNT, mi hanno fatto conoscere il titolare dell’etichetta, abbiamo parlato insieme e abbiamo deciso di lavorare insieme al progetto.

NP SCHOOLKID
NP SCHOOLKID

musicworldnews.it: Quali sono i tuoi obiettivi da raggiungere al momento?

NP SCHOOLKID: Al momento il mio obiettivo principale è quello di riuscire a lasciare il lavoro che svolgo oltre a quello di artista. Non mi fa sentire motivato. Voglio dedicarmi esclusivamente alla musica. So di poter fare di più, sono determinato ad ottenere le mie soddisfazioni.

musicworldnews.it: Ci parli degli artisti che consideri come punti di riferimento?

NP SCHOOLKID: In assoluto il primo è Luche. Sono napoletano, anche se abito a Brescia, amo la scena napoletana e amo il loro modo di scrivere. In certi testi di Luche mi ci rispecchio e amo il suo modo d’interpretare tra il crudo e la poesia. Un altro mio grande riferimento è il rapper americano Meek Mill. Sono tutti artisti che dal nulla si sono costruiti un impero perché non si sono mai fermati, anche io sono così, anche io ho la stesa fame.

musicworldnews.it: Quali sono i generi musicali che apprezzi di più?

NP SCHOOLKID: Logicamente al primo posto metto il rap classico e la trap ma, sinceramente, riesco a trovare degli apprezzamenti in qualsiasi genere.

musicworldnews.it: Sono già previste delle date live per la promozione del progetto?

NP SCHOOLKID: Per ora no ma spero di farne presto, amo il palco e amo le persone che dimostrano calore. Ora sto cercando di crescere il più possibile, sto producendo molta musica in modo tale da far affezionare la gente alla mia musica prima di cominciare con i live.

musicworldnews.it: Ci indichi i tuoi contatti social per continuare a seguirti?

NP SCHOOLKID: Certo, @NP.SCHOOLKID su Instagram, NP SCHOOLKID il mio canale YouTube e sempre NP SCHOOLKID la mia pagina Facebook.

musicworldnews.it: Grazie per il tuo tempo, torna a trovarci in futuro per parlarci dei tuoi nuovi progetti.

NP Schookid – Tardi (Prod. Lie O’Neill) (Official Video)

LEGGI ANCHE   Caparezza: pubblicato il video di ‘Larsen’

Commenti

commenti

, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.