E se Drake diventasse il proprietario dei Toronto Raptors?

 

Il noto Rapper di strada in questi anni ne ha fatta davvero tanta, è riuscito a guadagnarsi record su record, ma è chiaro che quando si è ad un certo livello non si ha proprio nessuna voglia di fermarsi e così ecco la sua nuova idea, quella di acquisire persino una squadra di basket.

La squadra in questione è quella dei Toronto Raptors e sinceramente il messaggio è stato lanciato proprio da lui attraverso una foto che lo ritrae, postata su Instagram; non c’è un messaggio esplicito che fa riferimento all’acquisizione di tale realtà NBA, ma i dettagli che contano sono ben in vista.

Non sarebbe nemmeno una grandissima novità, semplicemente perchè Drake da svariati anni ormai è un ospite fisso dell’Air Canada Center di Toronto; il suo posto è chiaramente in prima fila e lui non si limita ad osservare il match, al contrario cerca sempre di trasmettere energia alla squadra, offre anche consigli e trasmette una carica pazzesca di adrenalina anche al pubblico presente.

Oggi il rapper è comunque attivo in campo sportivo, infatti sembra ricoprire un incarico interessante, quale quello di Global Ambassador per la franchigia canadese; non tutti lo sanno, ma in tal caso il vero proprietario è rappresentato dalla MLSE, si tratta in effetti di un gruppo molto importante, che dalla sua può vantare sia le quote dei Raptors, che quelle dei Maple Leafs ovvero un team della NHL e poi anche degli Argonauts, ovvero un altro team molto conosciuto della CFL.

I Toronto Raptors sono una bella realtà, ma hanno ovviamente bisogno di qualche intervento per crescere ulteriormente, nonostante secondo una classifica di Forbes si trovano ad occupare la posizione numero 12, con un valore che supera gli 1.3 miliardi di dollari.

Quella di Drake può essere una bella idea?

Sinceramente Drake non è certo un personaggio qualunque, ma stiamo parlando di uno degli artisti più conosciuti ed apprezzati e già la sua vicinanza ai Toronto Raptors ha fatto si che in molti iniziassero a prestare attenzione a questo team.

Il team negli anni è cresciuto tantissimo, infatti se un tempo veniva apprezzato solo ed esclusivamente per le schiacciate di Vince Carter, poi si è iniziata a vedere la vera essenza del team, di conseguenza a salire sono stati anche i sostenitori.

Drake per giunta è molto amato anche dai giocatori della NBA, infatti egli ha preso parte a numerose collaborazioni, insomma, in questo mondo ci sta benissimo, la sua presenza non è certo banale, quindi può sicuramente offrire valore.

Ricordiamo che nel 2008 egli ha creato anche la colonna sonora di More Than A Game, si trattava per lo più di un documentario su LeBron James, davvero molto interessante, con alcuni spunti anche su tutte quelle persone a lui più vicine.

La partecipazione di Drake è stata importante, perché grazie alla sua originalità, così come anche alle sue qualità canore ha inciso la traccia Forever, un pezzo coinvolgente a cui hanno partecipato anche altri artisti di grosso calibro, tra cui Eminem, Lil Wayne e Kanye West.

Drake diventerà davvero il nuovo proprietario dei Toronto Raptors?

LEGGI ANCHE   Ecco come Carl Brave ha creato il video di "Posso" (con un iPhone e le Memoji)

Commenti

commenti

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.