Kendrick Lamar batte tutti e vince il Pulitzer, ad essere premiato è stato l’album Damn!

 

Non tutti gli artisti appartenenti al mondo della musica sono identici, c’è sempre chi vuole giorno dopo giorno alzare l’asticella, alla conquista di nuovi traguardi e riconoscimenti che gli permetteranno di essere notato, ed apprezzato in ogni parte del mondo.

Non è certo il caso di Kendrick Lamar, lui è già fin troppo conosciuto ed apprezzato, motivo per cui spesso i premi vinti in carriera arrivano proprio a sostegno di progetti e produzioni che riescono a fare la differenza; lui stesso poi si è fatto più volte portavoce dell’esperienza afro – americana, è riuscito a raccontare emozioni per poi emozionare il suo pubblico.

Sulla base del suo impegno e della sua bravura, oltre che grande professionalità, è riuscito a vincere il Pulitzer 2018, per la musica, un traguardo importantissimo, soprattutto se ci aggiungiamo il fatto che dopo ben 102 anni, questa è la prima volta che viene assegnato ad un rapper, quindi ad abbracciare uno stile che sia completamente differente da quello jazz o dal classico.

Kendrick Lamar oggi a soli 30 anni ha già vinto un importante riconoscimento, ma la sua carriera è iniziata già in giovane età, basti pensare che negli anni è cresciuto tantissimo anche grazie ad alcuni compositori ben noti, come Aaron Copland, John Adams e Charles Ives.

[amazon_link asins=’B06Y4DGVZC,B077F5H68Q,B01CK7XJMQ’ template=’ProductCarousel’ store=’wordrap-21′ marketplace=’IT’ link_id=’2a953323-42f2-11e8-8905-9771443a4d61′]

 

Un premio meritato, ecco come Lamar sta conquistando il grande pubblico!

Il premio in questione non è stato certo attribuito al caso, ci sono grandi meriti riconosciuti all’artista, quindi bisognerebbe fermarsi per un attimo e riflettere; per chi non lo conoscesse, inoltre, non è mai troppo tardi per ascoltare alcuni suoi pezzi ed emozionarsi.

Il Pulitzer 2018 è stato assegnato per l’album Damn, un vero e proprio concentrato di magia in musica, prettamente hip-hop, ma in grado di trasmettere emozioni istantanee, così come anche di mostrare aspetti fondamentali della vita attuale per un afro – americano.

Questo premio non sempre viene assegnato a generi che si discostano da quelli decisamente più tradizionali, stiamo parlando quindi di una vera e propria eccezione, ma di una splendida sorpresa, un cambiamento se pensiamo che comunque già dallo scorso anno qualcosa si stava muovendo dopo la premiazione al compositore Du Yun.

Per Lamar il successo non è mai mancato, ma ora si rafforza, a sostenerlo in effetti è sia il pubblico che la critica, ma per lui non è certo il momento di fermarsi, bisogna considerare il momento d’oro e che stiamo parlando di un ragazzo con le idee chiare, che aspira a diventare un vero punto di riferimento della scena, quindi ne vedremo sicuramente delle belle.

Al di la del premio Pulitzer, manca ancora qualcosina, un premio decisamente prestigioso per qualunque artista che nasce e vive per la musica, vale a dire il Grammy Award, soprattutto se facciamo riferimento a quello relativo all’album dell’anno; purtroppo ci è solo andato vicinissimo, ma non è ancora riuscito a provare un’emozione così grande ed importante!

Kendrick Lamar ci farà sognare a lungo, non è una speranza, ma una certezza!

LEGGI ANCHE   La serie Atlanta è tornata e non mancano alcune clip molto interessanti!

Commenti

commenti

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.