Trap Generation, a confronto Noyz Narcos, Luchè, Jake la Furia e tanti altri!

Nella musica Trap ci sono tante generazioni a confronto, ma principalmente a darsi battaglia, ovviamente in senso puramente artistico, ci sono sia i nuovi artisti, figli a tutti gli effetti di questo genere musicale e sia quelli della vecchia scuola, che mai avrebbero pensato di lasciare il segno nella musica rap e doversi poi anche reinventare nella trap.

Trap Americano per chi non lo sapesse non è altro che un sottogenere della musica Rap, una bella realtà che sicuramente in pochi in Italia pensavano potesse prendere piede così in fretta, semplicemente perchè a differenza di altre nazioni, noi facciamo sempre più fatica ad assimilare generi musicali la cui comunicazione è fin troppo differente dalla tradizionale musica italiana.

Con il passare del tempo tante cose sono cambiate, bisogna ammetterlo, a partire dal fatto che se prima la musica Rap era considerata di nicchia, oggi spopola in tutto il mondo, ma è bene ricordare che un tempo non era ammesso dalle radio o qualunque altro strumento comunicativo!

Con l’arrivo di Internet tutto è cambiato, per non parlare dei social e delle piattaforma in streming, estramemnte potenti, basti pensare a Spotify, insomma tutto è diventato forse più semplice, oggi chiunque può investire su se stesso e crearsi una fanbase di livello, il tutto senza dover necessariamente comparire su giornali, oppure passare in radio.

In pochi anni abbiamo assistito a cambiamenti inimmaginabili, infatti nessuno o quasi, in passato pensava di riuscire a trasformare il Rap nel proprio lavoro, almeno in Italia, oggi invece c’è spazio per i sognatori, gli stessi che con costanza e dedizione riescono anche a raggiungere i risultati che si erano prefissati ormai da troppo tempo.

LEGGI ANCHE   Marsimoto: il quinto album "Verde"

trap lovers sanno benissimo che i loro artisti preferiti, una volta arrivati al successo riescono anche a guadagnare belle cifre, un fenomeno che abbraccia un po’ tutti, parliamo infatti sia di giovani artisti, che di quelli appartenenti alla vecchia scuola, basti pensare a Noyz Narcos, Marracash, Fabri Fibra, oppure i Colle Der Fomento, o ancora i Cor Veleno, Club Dogo e non solo!

I confronti costruttivi sono sempre ben accetti tra gli artisti

Trap Generation abbiamo assistito a circa un’ora di confronti tra alcuni esponenti dell’attuale trap music e chiaramente anche artisti importantissimi che invece hanno lasciato il segno nel panorama rap italiano, il tutto attraverso il canale Youtube de La Repubblica.

Tante le video interviste e la scelta degli artisti non è stata certamente casuale, considerando che al giorno d’oggi questo mondo è incredibilmente variegato, con artisti che si differenziano per stile, età, ma anche attitudine.

Immancabili alcuni mostri sacri del rap italiano, basti pensare a Jake La Furia, così come anche a Big Fish, Noyz Narcos e Luchè, ma anche esponenti della nuova scuola, appartenenti ad un sotto genere, tra cui citiamo Ernia, Rkomi, Ketama 126, Chadia Rodriguez e Vegas Jones.

Tu preferisci la musica Rap o quella Trap?

LEGGI ANCHE   Michelle Hunziker diventa una Trap Queen?

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.