Husky, il rapper russo che rischia 12 giorni in galera!

 

In Russia e nel mondo rap ultimamente si parla soprattutto del giovane Husky, vale a dire Dmitrij Kuznetsov, un ragazzo molto attivo che si è fatto conoscere in particolar modo per alcuni video, che persino la piattaforma Youtube ha deciso di bloccare.

Non è certo l’unica pecca, al di la di Youtube, infatti, egli stesso è stato fermato anche dalla polizia di Krasnodar, con una condanna di 12 giorni da scontare in carcere.

Il ragazzo è estremamente giovane, infatti ha 25 anni, ed è originario di Ulan Ude; si stava dando da fare, nel senso che era molto attivo sulla scena, a tal punto che doveva prendere parte ad un concerto in un particolare club di Krasnodar.

Sembra che questo evento sia nato sfortunato sin dal principio, infatti alla vigilia del fatidico giorno, gli organizzatori hanno deciso di annullarlo per azioni estremiste e chiaramente illegali, così si pensò che la scelta più saggia potesse essere quella di spostare semplicemente data e sede, ma anche in questo caso qualcosa andò storto, infatti la corrente elettrica è sparita via di colpo!

Husky-il rapper russo che rischia 12 giorni in galera

La polizia blocca al volo Husky!

Secondo alcune testimonianze, ed anche video che hanno fatto il giro dei social, sembra quasi che Husky ad un certo punto della serata sia uscito di corsa dal locale, per poi salire su di un’auto e mettersi a cantare una sua canzone.

Stravagante a quanto pare, ma tutti i suoi fan lo acclamavano e sostenevano in questa particolare performance, fino a quando sono arrivati sul posto gli agenti di polizia, che lo hanno prelevato e poi accusato di comportamenti sbagliati, oltre che cattiva condotta nei confronti di un pubblico ufficiale che pretendeva la sua collaborazione per poter eseguire un test medico.

LEGGI ANCHE   l'ex rapper Bad Boy Craig Mack morto a 46 anni

Ad oggi non ci si è fermati certo ai 15 giorni di carcere, sembra che il ragazzo sia stato anche condannato a 12 anni per condotta disordinata, insomma, tutto tende a complicarsi, ecco come una semplice bravata può trasformarsi in qualcosa di molto più serio.

Husky non è un semplice rapper, ma un punto di riferimento per tanti giovani, i suoi video sono particolari, c’è la quasi totale assenza di colori e le visualizzazioni YouTube salgono alla grande sfiorando i 6 milioni. Le tematiche non sono certo da applaudire, i testi sono privi di buoni insegnamenti, al contrario, il ragazzo spinge continuamente a prendere in giro le autorità, andando sistematicamente a denunciare l’abuso della divisa da parte dei membri della polizia.

Alcuni concerti sono stati annullati, era inevitabile, come ad esempio quello del 2 Novembre a Togliatti, notizie che lasciano un po’ di amaro in bocca, ma è pur vero che la sua condotta faceva fin troppo discutere.

Da tempo Husky aveva avviato la sua personalissima azione di protesta anche sui social media, semplicemente perchè ha da sempre sostenuto che le autorità gli stavano remando contro, al fine di annullare tutti i suoi concerti, perchè sembra che i testi delle sue canzoni rappresentino una grande offesa per i cristiani.

Husky merita una condanna così grave?

Credit foto: rferl.org

 

 

 

Questo articolo è stato verificato alla pagina: https://www.repubblica.it/esteri/2018/11/22/news/russia_fermato_popolarissimo_rapper_huski_rischia_il_carcere-212326346/

Commenti

commenti

, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.