Catena e la sua singolare risposta al noto brano di Liberato!

 

Liberato è un vero fenomeno, ci chiediamo per quanto tempo sia destinato a durare, o se dietro vi è un progetto molto più grande pronto ad esplodere, così da riuscire a tracciare la via giusta per una possibile evoluzione del noto artista.

Ad ogni modo ha riscosso un discreto successo, i suoi brani sono orecchiabili e poi il sound non si può certo discutere; a noi piace, del resto le belle novità vanno accolte con il sorriso, perché possono regalare sempre belle emozioni.

Liberato nei suoi brani parla per lo più di amore, non è certo difficile notare questa particolarità, egli descrive episodi nei quali in molti si ritrovano e forse il segreto del suo successo è proprio qui, pensateci bene!.

Sarebbe stato bello ascoltare una risposta femminile al tormentone di Liberato, ovvero ci riferiamo a Tu t’è scurdat e me, ma abbiamo dovuto attendere molto invano, quando ad un tratto, così dal nulla ecco finalmente materializzarsi un sogno!

Proprio qualche giorno fa, sui social è apparso un video intitolato Nun m’aggio scurdat, un brano cantato da Catena, proprio quella che doveva essere la risposta femminile tanto attesa, ed ecco subito una nuova puntata entusiasmante di quella che può essere considerata una fiction, dove i veri colpi di scena sono offerti dalla musica in tutto il suo splendore.

Ed ecco Catena con il suo esordio

Nel suo video ci sono tutti i richiami che lasciano proprio intendere ad una risposta verso Liberato, così parte questa specie di gioco, un confronto tra i due artisti, ed è molto bello notare le differenze, così come anche il mistero che non può certo mancare.

Partendo dalla base musicale, questa è senza dubbio in stile trap, ma non sarà certo l’unica particolarità del brano, infatti anche la voce risulta essere camuffata, in parte nascosta per andare ad alimentare ancor più quella parvenza di mistero avvicinandosi così proprio a Liberato; l’autotune non può mancare, se ne fa un utilizzo massiccio e l’intero videoclip è stato girato a Napoli, in un luogo conosciuto, considerato un simbolo del posto.

Dobbiamo essere sinceri, ci sono caratteristiche che in un certo senso riportano alla mente la data del 9 Maggio, per intenderci, quella in cui Liberato si è fatto conoscere, ed apprezzare dal pubblico della sua terra, poi sinceramente analizzando il testo non mancano nemmeno alcuni riferimenti alle sue canzoni, quindi non può che rappresentare una chiara risposta al suo brano.

Catena ha esordito così, dal nulla, una vera sorpresa e sembra promettere bene, semplicemente perchè in 2 giorni il suo video è già riuscito a totalizzare più di 2500 visualizzazioni su Youtube; nel video di Liberato ricordiamo una giovane ragazza cantare il pezzo, mentre nel brano di Catena ad interpretare una parte simile è un ragazzo, quindi contrapposizioni e similitudini incredibili.

Ormai ci stiamo appassionando a questa storia e come noi anche tanti ascoltatori, chissà che prima o poi verranno svelati particolari interessanti del giovane artista napoletano?

Liberato e Catena, due artisti che a quanto pare hanno davvero molte cose in comune!

LEGGI ANCHE   Dont: l'intervista di musicworldnews.it al rapper

Commenti

commenti

, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.