L’attrice Tea Falco oggi è Nea, una cantante tutta da scoprire!

 

Tea Falco è un’attrice molto conosciuta, solitamente interpreta ruoli drammatici, ma a quanto pare da un po’ di tempo a questa parte di è avvicinata molto anche alla musica, basti pensare alla sua presenza all’interno del video di MYSS KETA, quello relativo al brano Botox.

Qualcosa si stava muovendo in effetti e così a quanto pare Tea, in collaborazione con il suo vecchio amico Parallel Release, ovvero Francesco Coco ha deciso di avviare un progetto indipendente, il cui titolo è Virale.

In questo lavoro audiovisivo interpreta la parte di Nea, una persona decisamente meno timida, il suo opposto per certi versi, nasce così anche un video girato proprio da Tea Falco, un piccolo capolavoro creato anche dalla doppia collaborazione con Icarius De Menezes, ovvero il direttore creativo, ed Edoardo Bolli che si è occupato della fotografia.

Il video è ambientato all’interno di una discoteca a Roma, il messaggio che si vuole trasmettere è quello tipico di molte persone, ovvero la terribile difficoltà a relazionarsi senza bere qualcosina che in un certo senso li aiuti a sbloccarli, ma al di là di questo, il progetto sembra essere decisamente più profondo, si toccano aspetti importanti della vita.

 

Perchè Tea ha deciso di essere Nea?

Tea si racconta ed a quanto pare sostiene di aver sempre amato la fotografia in tutte le sue sfaccettature, si tratta di una passione sempre viva in lei, merito sicuramente di sua madre, ma la particolarità è che da quando lei ha preso per la prima volta in mano una macchina fotografica, ha sempre fotografato se stessa, lei è la modella a cui si ispira.

Uscita dopo uscita non mancavano mai i motivi per scattare una fotografia, ama creare piccoli capolavori anche in bianco e nero, si ispira a Bresson e segue svariate influenze fotografiche, come quelle di donne che in questo settore hanno saputo lasciare il loro segno.

Crede fermamente nel fatto che l’approccio femminile alla fotografia sia differente, le immagini risultano essere molto più intime, nel suo caso lei focalizza per lo più l’attenzione sulle stranezze, sull’originalità, tutto quello che poi ci aiuta a comprendere che nessuno di noi è effettivamente strano, o può essere etichettato con un simile appellativo.

In questo nuovo progetto Tea ha voluto interpretare un personaggio che non la identifica, ma che va a rappresentare una sorta di proiezione, ed il nome Nea ha chiaramente un significato, deve riuscire a trasmettere novità all’osservatore, così come un senso di rinascita che si cerca ogni giorno.

Se prendiamo come esempio il video Bere, Nea per quanto possa sembrare una figura assente, riesce tranquillamente a sovrastare la scena, una cosa è certa, il progetto è incredibilmente profondo, non lo si può spiegare a parole, andrebbe vissuto più da vicino!

 

LEGGI ANCHE   Lucariello, il rapper di Gomorra, conosciamolo!

La Professionalità di Tea Falco

Lei non lascia proprio nulla al caso, così in questo progetto ha preferito un approccio decisamente Pop, magari ispirandosi a cantanti con i quali è cresciuta, basti pensare a Gino Paolo, Gaber, Battisti e tanti altri ancora, ma non voleva nè essere triste, nè lasciar trasparire emozioni negative, quindi ha deciso di virare con decisione verso uno stile fresco, ed attuale, proprio come la Trap.

Non mancano nemmeno alcuni riferimenti al suo amico Francesco Coco, sono praticamente cresciuti assieme, ed hanno parlato di questo progetto nel 2014; da quel preciso istante hanno iniziato a fare sul serio, lavorando a lungo per creare un qualcosa che potesse unirli ancor più, un progetto in cui credere e per cui combattere.

Dai tanti sacrifici sono riusciti a creare un EP, ed ogni traccia ha un video, perchè per Tea è fondamentale associare immagini ad una canzone, inoltre non mancano nemmeno i featuring, uno di questi sarà proprio con MYSS KETA.

Entrambe si sono conosciute per caso ad una festa, sono fan l’una dell’altra e così discutendo hanno deciso di stringere una collaborazione, molto interessante tutto questo, non trovate?

Nea/Tea Falco nel backstage del video di ‘Bere”
Foto di Raquel Montoro

Il pensiero del suo amico Francesco Coco, in arte Parallel Release

C’è spazio anche per Francesco, il quale ammette che l’idea del progetto nasce dalla voglia di Tea di creare qualcosa di diverso, ma aveva un blocco, voleva solo ed esclusivamente cantare in inglese!

Francesco è stato importante perché è riuscito a convincerla a creare testi in italiano, ma i primi tempi, per via delle distanze, nonostante il materiale era tantissimo, non era facile lavorare, poi un anno fa si sono incontrati in studio e da li tutto è cambiato.

Entrambi si sono trasferiti a Milano, ma Francesco è cresciuto molto in questo periodo, tanto che si fa chiamare Parallel Release e desidera collaborare non solo con Tea, ma anche con altri artisti che vogliono creare qualcosa di unico, originale, ed estremamente profondo.

Nel suo caso l’amore per la musica non è mai mancato, tutto cominciò all’età di 20 anni, le influenze erano molteplici, soprattutto per il fatto che viveva nel Regno Unito, quindi amava passare dalla Dubstep al Jungle, ma lo studio nel suo percorso di crescita non è mai mancato.

Da quando si è trasferito a Milano qualcosa è cambiato, è alla costante ricerca di sonorità interessanti e desidera creare un disco che riesca ad unire tante influenze musicali, le stesse che ama tantissimo, basti pensare alla trap, oppure alla dancehall e reggaeton.

Francesco è ben visibile anche nel video, questa volta ha preferito non restare nell’ombra, ma essere parte attiva del progetto, passo dopo passo si migliora e magari fra non molto i due amici potranno anche iniziare a parlare di eventi live, così da far conoscere la loro arte a sempre più persone.

Tea Falco sceglie di abbracciare un progetto parallelo, la musica è parte della sua vita!

LEGGI ANCHE   Nonostante le critiche Young Signorino non molla il colpo, ecco il nuovo pezzo by Big Fish!

Credit foto:  Raquel Montoro

Commenti

commenti

, ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.