Tanto Rap al Politecnico di Zurigo!

 

Forse non tutti lo sanno, ma il Politecnico di Zurigo è considerato ad oggi come uno dei poli universitari più conosciuti, apprezzati e prestigiosi al mondo, ovviamente non stiamo parlando solo di voci, ma di numeri che lo attestano giorno dopo giorno.

Esistono svariate classifiche a livello mondiale, alcune sono davvero molto interessanti, ed ecco spuntare il Politecnico Zurigo all’interno del QS World University Rankings, dove qualche mese fa era lì stabile al settimo posto, in grado da sempre di fare la differenza.

Questo centro è conosciuto anche per molti premi nobel, basti pensare, ad esempio, ad Albert Einstein che negli anni ha svolto anche svariate ricerche e di certo il suo passaggio non si dimentica così facilmente, lascia un segno indelebile.

Eppure i riconoscimenti non tendono a fermarsi e nonostante questo a suscitare il grande interesse del pubblico sembra sia stata la campagna creata al fine di attirare l’attenzione dei futuri studenti internazionali verso alcuni corsi di master molto interessanti.

All’interno di questo video introduttivo troviamo un rapper che parla molto bene del Politecnico Federale di Zurigo e lo fa con musica in sottofondo; il video è diventato virale in poco tempo, infatti è stato inserito sulla piattaforma YouTube, ed in sole 24 ore ha totalizzato più di 60000 views.

Rap al Politecnico di Zurigo

 

Certo non parliamo di numeri pazzeschi, ma sono comunque interessanti se consideriamo che ci riferiamo pur sempre ad un’università, ma qui la creatività ha fatto la differenza!

Studiare può essere davvero divertente!

Le novità fanno innamorare, ma è pur vero che per un’università di questo genere spingersi a certi livelli non dev’essere stato semplice, l’importante era provarci, in un certo senso rischiare, ed a quanto pare si è riusciti a fare risultato.

LEGGI ANCHE   Stop al disagio, un pezzo trap vuole cambiare le cose, ecco dunque l'arrivo di Una Sveglia!

Questa è una chiara strategia comunicativa, completamente diversa da quella a cui eravamo da tempo abituati, ma è chiaro che non tutti l’hanno vista nel modo giusto; pareri discordati sono arrivati proprio dagli studenti, i diretti interessati, il cui parere è fondamentale.

Dietro tutto questo c’era un chiaro obiettivo, si voleva a tutti i costi far parlare del centro in questione; non era affatto semplice, serviva creatività, ed anche un intervento differente per riuscire a lasciare il segno, considerando che a certi livelli gli errori si pagano a caro prezzo.

La campagna è stata premiata con i numeri, questo forse è il miglior riconoscimento al giorno d’oggi, poi ovviamente se nel futuro si aggiungerà anche un Nobel amante della musica rap, tutto assumerà un sapore differente, ed avrà un senso ancor più grande.

Anche in Svizzera la musica Rap non delude le aspettative!

Commenti

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.