Gli studenti del Pesenti si fanno sentire, ecco la splendida idea nata in chiave rap!

 

Non tutti gli studenti amano solo ed esclusivamente creare problemi, fare della loro ignoranza il vero punto di forza e magari anziché pensare al proprio futuro, alla propria formazione, preferiscono perdere tempo con episodi di bullismo.

Fortunatamente in Italia di ragazzi in gamba ce ne sono molti, andrebbero tutelati, rispettati a dovere, soprattutto quando scelgono di offrire un contributo importante per tutti, proprio come hanno fatto gli studenti dell’istituto Pesenti, con sede a Bergamo.

Hanno ragionato alla grande questa volta ed hanno provato a comprendere quali fossero i loro reali bisogni, uno di questi sarà ben visto da tutti, in particolar modo da chi mostra una certa difficoltà nell’apprendere concetti o eventi storici.

L’obiettivo principale è quello di sfruttare la musica rap per ricordare quelli che sono i concetti più importanti dell’Ottocento letterario; ovviamente in questo caso è stata premiata anche l’originalità, perchè non capita certo tutti i giorni di conoscere ragazzi che puntano a migliorarsi e lo fanno abbracciando una passione, come la musica, così da creare un metodo ben preciso.

Per una volta finalmente si può dire addio ai tanti appunti che creano confusione, si possono dimenticare gli schemi, le famose mappe mentali che per molti sono efficaci, ma per tanti altri solo una vera confusione; si abbraccia la musica rap, lo si fa con stile ed ecco finalmente veder nascere il primo capolavoro intitolato Con le nostre parole.

Ricordare spesso è proprio difficile, ma con il giusto metodo si può fare!

Molti studenti hanno grandissimi problemi nel ricordare, soprattutto se parliamo di storia, ogni santa volta che un ragazzo si trova in tali difficoltà, la scuola e gli insegnanti gli propongono alcuni metodi, ma è pur vero che non tutti sortiscono gli effetti desiderati.

Ecco dunque la necessità di trovare una soluzione che potesse essere quanto più universale per tutti, si sfruttano le parole per ricordare concetti chiave, in questo modo, attraverso la musica rap sarà estremamente semplice memorizzare concetti, che una volta acquisiti difficilmente andranno via.

Per le rime i ragazzi del Pesenti si sono aiutati grazie a Google, internet oggi è una risorsa incredibile, ecco dunque che utilizzarla nel modo giusto permetterà sicuramente di fare la differenza; in questo frangente il fine è stato nobile ed ha funzionato!

Questa bellissima idea è nata inizialmente come un gioco, poi è stata proposta anche agli insegnanti, ed a dire il vero è piaciuta, ovviamente è importante migliorare, soprattutto nella metrica, lì dove l’attenzione dovrebbe essere massima.

Oggi gli studenti non hanno più problemi, possono affermare con fermezza che l’Ottocento letterario, vero e proprio incubo per molti, è rimasto ben impresso nella loro memoria; ora è molto più semplice ricordare date ed eventi e lo dimostrano i voti, dove nessuno studente ha ricevuto un insufficienza.

Gran parte del merito, però va attribuito anche agli insegnanti, i ragazzi ci tengono a sottolinearlo, così come a ringraziare pubblicamente la professoressa Sarlo.

Questi ragazzi hanno creato un nuovo metodo di studio e la musica rap ha vinto ancora!

LEGGI ANCHE   Frankie Hi NRG allo scoperto con il suo libro!

Commenti

commenti

,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.